Una corretta igiene orale è senza ombra di dubbio una delle abitudini più importanti che ognuno di noi deve avere per riuscire a mantenere una bocca sana ed un bel sorriso, anche per cercare di far fronte ad alcune delle principali cause di ingiallimento dei denti.
Il bianco dei nostri denti può rovinarsi per vari motivi: fumo, cattiva igiene orale, uso di particolari farmaci, invecchiamento e consumo di determinati alimenti.

Soffermandoci in particolar modo su quest’ultimo punto è bene precisare che, nonostante esistano dei cibi o delle bevande che possono macchiare i nostri denti, non bisogna necessariamente eliminali dalla nostra alimentazione, basterebbe solamente limitarne il consumo e lavarsi bene i denti dopo averli ingeriti.
Il problema principale risiede nell’acidità dell’alimento stesso che corrode lo smalto lasciando emergere la dentina, uno strato giallastro sottostante. Un’altra complicazione può essere data dalla pigmentazione scura del cibo o della bevanda che stiamo consumando; anche in questo caso, a lungo andare, il colore dello smalto dentale può essere compromesso.

Denti gialli

Ma quali sono questi alimenti così pericolosi per lo smalto dei nostri denti?

  • Tè nero e caffè: ricchi di tannini (una classe di composti con proprietà acide), questi alimenti favoriscono, più degli altri, l’ingiallimento dentale.
  • Vino rosso: anch’esso caratterizzato da tannini, le molecole di questa bevanda risultano estremamente pigmentate.
  • Bevande gassate e succhi di frutta: in questi casi il colore scuro delle bevande può lasciare delle macchie, per non parlare di zuccheri e coloranti dannosi per tutta la bocca.
  • Verdure e frutti acidi: nonostante questi alimenti (mirtilli, barbabietole, limoni ecc.) siano ricchi di vitamine, minerali ed antiossidanti ottimi per la salute del nostro corpo, molto spesso l’acidità e i colori intensi che li contraddistinguono non aiutano affatto i nostri denti.
  • Aceto balsamico e salsa di soia: un consumo eccessivo e prolungato di questi condimenti è sconsigliato sia per quanto riguarda la salute dentale che fisica.

Se si sta seguendo un trattamento ortodontico con apparecchio trasparente, questo tipo di alimenti possono macchiare anche gli allineatori. Come per i denti, i cibi e le bevande di cui abbiamo parlato possono ingiallire anche gli allineatori invisibili rendendo nulla una delle loro caratteristiche migliori: la trasparenza e la discrezione nell’uso. Rindossare un allineatore invisibile senza prima aver lavato bene i denti può, dunque, avere delle conseguenze sull’efficienza dell’apparecchio che potrebbe innanzitutto non aderire correttamente a causa dei residui di cibo rimasti sui denti e, a lungo andare, ingiallirsi.

Gli allineatori trasparenti targati FlexiLigner, facili da usare ed invisibili agli altri, sono una soluzione estetica e funzionale; se sei già un nostro paziente ricorda sempre di pulire correttamente i denti e i tuoi allineatori per non compromettere tutti i loro benefici. Se invece desideri conoscere i nostri prodotti e avere una valutazione gratuita del tuo sorriso, visita il nostro sito, ti metteremo in contatto con il nostro medico più vicino che ti aiuterà ad entrare nel mondo FlexiLigner.

CategoryBlog

Copyright © 2021 - FlexiLigner Italia by LP