Gli “attachments”, cioè cumuli di composito (il materiale bianco normalmente usato per le ricostruzioni dentarie) trasferiti sui denti e riprodotti dalle mascherine, che hanno la funzione di aumentare la ritenzione delle mascherine e guidare i movimenti specifici degli elementi interessati. Questi sono un elemento fondamentale nella programmazione della terapia con FlexiLigner. Sulle mascherine possono anche essere utilizzati per consentire l’applicazione e l’utilizzo di elastici per aumentare ulteriormente l’ancoraggio e favorire in determinati casi, qualora si ritenesse necessario, l’avanzamento o il movimento della mandibola. Gli attachments, oltre ad aumentare la ritenzione degli allineatori, permettono di ottenere i movimenti dentali desiderati poiché consentono una corretta trasmissione della forza espressa dall’allineatore verso la direzione programmata correttamente con l’Ortho-Check.

 

Protocollo tecnico 

Il protocollo tecnico prevede la sequenza di 3 fasi specifiche:

  1. Preparazione: Utilizzare la mascherina “0” come template per gli attacchi e osservare i denti sui quali verrà posizionato l’attacco.
  2. Posizionamento: Provare la mascherina direttamente in bocca e verificare che ci sia precisione e adattamento su tutti i denti.
  3. Rifinitura: Asciugare con aria la parte interna della mascherina in modo da risultare asciutta e priva di saliva e liquidi.

 

Ecco elencato il processo

  • Tenere bene asciutti i denti interessati
  • Mordenzare dove si ritiene necessario
  • Riempire accuratamente i serbatoi degli attachments sul template. Durante l’esecuzione tenere il template al riparo della luce, sotto una superficie opaca,  per evitare una possibile polimerizzazione iniziale del composito; per assicurare un’aderenza perfetta lavorare su singoli denti o a gruppi partendo dai settori posteriori.
  • Stendere l’adesivo e fotopolimerizzarlo
  • Inserire il template e comprimere bene con un dito dal lato occlusale prima e durante la polimerizzazione iniziale.
  • Durante la polimerizzazione iniziale si deve esercitare una pressione con il beccuccio della lampada polimerizzante direttamente sul serbatoio dell’attachment. Questa prima polimerizzazione ha una durata di circa 5 secondi. Si riprende poi a polimerizzare dal primo attachment rispettando i tempi prescritti dalla casa produttrice; in questo secondo passaggio però non sarà più necessario esercitare la pressione né con il dito né con la lampada.
  • Il template va rimosso dopo aver fatto sciacquare vigorosamente il paziente in modo da provocare un iniziale distacco del template.
  • Il template va rimosso delicatamente partendo dal lato palatino/linguale verso il lato vestibolare
  • Rimuovere gli eccessi con frese idonee.

 

Tipi di attachment e movimenti

Forme e grandezze dell’attachment, consentono ritenzione o trasferire un determinato movimento a un determinato dente o gruppi di denti. I nostri attachment applicati sull’Ortho-check sono frutto della ricerca dei nostri clinici che lavorano attivamente e quotidianamente nella supervisione di tutti i casi ed elaborazione di nuovi protocolli; ogni singolo attachment è testato e disegnato appositamente per i protocolli FlexiLigner.

 

Ecco alcuni esempi dei nostri attachments:

We call it “Sail

L’attachment “Sail”, “la vela”, è stato appositamente disegnato per le rotazioni. La sua forma conica con una superficie graduale liscia ed una superficie esposta, facilita la rotazione andando a compensare quelle superfici mancanti sui denti che rendono poco predicibile il movimento di rotazione.

 

We call it “Horizontal

L’attachment “Horizontal” è stato appositamente disegnato per assicurare il massimo della ritenzione, la sua forma bisellata consente al paziente di rimuovere con facilità l’allineatore senza però perdere nella ritenzione. Viene anche utilizzato come ancoraggio per consentire il movimento di intrusione del dente vicino.

 

We call it “Mushroom

L’attachment “Mushroom”, “il fungo”, è stato appositamente disegnato per compiere i movimenti di estrusione, la sua forma conica e la sua superficie esposta rende possibile questo movimento. Seguendo i parametri consentiti per allineatore secondo protocollo, il fungo lavora da maniglia così da rendere il movimento di estrusione predicibile.

 

We call it “Verical

L’attachment verticale è stato appositamente disegnato per i movimenti corporei di distalizzazione/mesializzazione e di root tipping. La sua forma estesa lungo la superficie del dente e bisellata consente di sfruttare al massimo la spinta dell’allineatore per i movimenti corporei, senza però rendere difficile per il paziente la rimozione dell’allineatore.

 

We call it “Banana

L’attachment “Banana”, è stato appositamente disegnato per eseguire simultaneamente movimenti di estrusione e movimenti di distalizzazione/mesializzazione. Con le due superfici esposte, una concava e una convessa a forma di semicerchio è possibile eseguire simultaneamente questi movimenti senza però rendere difficile al paziente la rimozione dell’allineatore.

CategoryBlog

Copyright © 2021 - FlexiLigner Italia by LP